lunedì 4 agosto 2014

Eolie in barca a vela con geologo e biologo: 20 - 27 setttembre 2014



Da sabato 20 a sabato 27 settembre torna il nostro viaggio in barca a vela alle Isole Eolie, un'opportunità unica per conoscere a fondo uno degli arcipelaghi più interessanti del Mediterraneo attraverso gli occhi di un geologo e di un biologo marino. Due scafi prestigiosi sono a nostra disposizione: una Elan Impression 434 (43 piedi, 4 cabine) e una Beneteau Cyclades 50.5 (50 piedi, 5 cabine). Perché abbiamo scelto proprio questo periodo? Perché in questo momento dell'anno il clima è ideale per le attività a terra e in mare, perché la temperatura del mare è più alta, perché la pressione turistica contenuta permette di godere anche dei luoghi più celebri.
L'itinerario prevede soste ed escursioni a Lipari, Vulcano, Salina, Panarea e Stromboli. A Stromboli, in particolare, saliamo in vetta al vulcano al tramonto per osservare le esplosioni con le migliori condizioni di luce. L'ascensione ai crateri sommitali di Stromboli in compagnia di un vulcanologo è un'esperienza unica al mondo perché nessun altro vulcano presenta un'attività così regolare permettendo un simile avvicinamento alle bocche eruttive.
A Salina visitiamo il settore settentrionale dell'isola, da Santa Marina a Pollara, spostandoci in auto per poi salire alla vetta di Monte Fossa delle Felci, cima più elevata dell'arcipelago. Monte Fossa presenta una vegetazione lussureggiante che cambia con la quota e con l'esposizione ai venti. E' un vero paradiso naturalistico immerso in uno degli scenari più vasti e suggestivi del Mediterraneo. Salina ci offre anche l'incontro con un produttore di capperi e malvasia che ci delizierà con un assaggio delle meraviglie gastronomiche locali e ci mostrerà alcune fasi della lavorazione artigianale della malvasia e dei capperi.
Panarea ci attende per una suggestiva visita al villaggio preistorico sul promontorio di Punta Milazzese, per un bagno a Lisca Bianca e per un notte in rada a Cala Milazzese, proprio sotto i bastioni rocciosi su cui sorge il villaggio dell'età del bronzo.
A Vulcano saliamo al Gran Cratere fino ai depositi di zolfo e alle fumarole sommitali. A Lipari raggiungiamo via mare le antiche cave di pomice e le grotte della costa occidentale.
Paolo e Marco, geologo e biologo, sono pronti per raccontarci la fantastica storia di questi ambienti anche attraverso l'uso di numerosi strumenti, mentre alle delizie del palato si dedica Giulia, la nostra gastronoma.
Pesce freschissimo e totani sono assicurati a bordo attraverso battute di pesca di profondità.
Ecco l'itinerario e il programma di viaggio.

Nessun commento: