giovedì 13 gennaio 2011

Si fa presto a dire...Nuova Zelanda

Paolo e Lorenzo alla Gertrude Saddle
Fiordland National Park - New Zealand
Dopo aver trascorso 4 mesi in Nuova Zelanda, dopo esserci tornati per un altro mese e mezzo per perlustrare tutti gli itinerari previsti e testare tutti gli alloggi (non che sia stato un sacrificio...intendiamoci) affrontiamo un elemento nuovo ed insidioso: la "Concession application".
Sì perché se vuoi accompagnare viaggiatori nelle aree protette della Nuova Zelanda, e sono molte, devi dimostrare di avere le carte in regola, ma anche di essere davvero determinato a farlo. Devi essere capace, cioè, di conquistare la "Concessione per attività turistico/ricreative" da parte del Dipertimento per la Conservazione.

Cosa richiede il Department of Conservation (DOC) per emettere la Concessione?
1) Che tu dimostri di conoscere nei minimi dettagli tutti i percorsi che intendi seguire nelle aree protette
2) Che tu conosca tutti i rischi a cui le persone che accompagni possano essere esposte
3) Che tu sottoponga alla valutazione del DOC un piano scritto di mitigazione dei rischi ed una strategia di comportamento in caso di emergenza
4) Che ci siano tre persone o enti disposti a testimoniare sulla tua affidabilità
5) Che tu abbia svolto colloqui con uno o più delegati del DOC prima di richiedere la concessione
6) Che tu abbia incontrato qualche rappresentante della comunità Maori prima di chiedere la concessione
7) Che tu abbia un Safety Plan aggiornato e rigoroso e che questo sia stato valutato e certificato da un revisore esterno in Nuova Zelanda
8) Che tu rediga una Valutazione di Impatto Ambientale che sarà giudicata dal DOC
9) Che tu dimostri di conoscere tutti gli elementi naturali che possono risentire della tua presenza nelle aree protette (fauna, flora, suolo, acqua, inquinamento acustico e luminoso)
10) Che tu dimostri di sapere come evitare di lasciare tracce della tua presenza o conseguenze sugli elementi di cui sopra
11) Che tu dimostri le tue capacità e le tue attitudini attraverso iscrizioni ad associazioni di categoria, curriculum, pubblicazioni, siti web, recensioni e tutto quello che ti può venire in mente
12) Che tu sottoponga alla valutazione del DOC la tua strategia assicurativa per la tua organizzazione, le tue guide e i tuoi clienti
12) Che tu sia disposto a pagare prima di presentare la domanda di concessione (somme non rimborsabili nel caso la domanda venga respinta)

E' un percorso lungo e tortuoso che abbiamo scelto di intraprendere perché, nonostante le difficoltà che impone e l'impegno che richiede, testimonia il valore e la serietà della strategia di gestione e valorizzazione del territorio da parte della Nuova Zelanda. Esemplare è anche la disponibilità dei funzionari del DOC che rispondono istantaneamente alle nostre e-mail e si fanno in quattro per assisterci nell'organizzazione delle informazioni. Alla fine, se ci riusciremo, saremo orgogliosi della nostra Concessione.
Non possiamo non pensare che da noi non esiste nulla di simile...

Nessun commento: