Viaggio a La Palma: l'Osservatorio di Roque de los Muchachos



A Roque de los Muchachos, sul picco più alto dell'isola di La Palma, nelle Canarie occidentali, si trova uno dei più prestigiosi osservatori astronomici del pianeta.
Raccoglie telescopi e altri strumenti scientifici di tutte le nazioni d'Europa ed è gestito dall'Istituto di Astrofisica delle Canarie. Il Gran Telescopio Canarias ("Grantecan" con uno specchio primario di 10,4 metri di diametro, il più grande al mondo), il telescopio italiano Galileo (diametro  3,58 metri), il Swedish Solar Telescope, il William Herschel Telescope (diamentro 4,2 metri) e il MAGIC Telescope (Major Atmospheric Gamma-ray Imaging Cherenkov Telescope) sono alcuni degli strumenti installati a Roque de los Muchachos.
Il sito è un luogo di grande fascino per tutti gli appassionati di astronomia, di scienza e di montagna.
Roque de los Muchachos si trova ad un'altitudine di 2426 metri e gode di cielo sereno per più di 300 giorni all'anno. L'assenza di inquinamento luminoso e la stabilità dell'aria lo rendono uno dei luoghi migliori dell'emisfero boreale per l'osservazione delle stelle.
Il panorama è grandioso: sul lato meridionale si apre la Caldera de Taburiente, un'immensa incisione nell'edificio del vulcano Taburiente, ora inattivo. Tutto intorno è visibile l'oceano, 2400 metri più in basso, in cui si scorgono le isole di Tenerife, La Gomera ed El Hierro.
La vetta della montagna è spoglia ma già 200 metri più in basso il vulcano è interamente ricoperto da una meravigliosa foresta di pino canario.
A Roque de los Muchachos iniziano numerosi percorsi escursionistici, tutti molto panoramici, che permettono di ammirare il grandioso scenario offerto dalla Caldera de Taburiente, dalle isole vicine e dalle grandi cupole bianche che ospitano i telescopi.
Nel nostro viaggio a La Palma, Roque de los Muchachos è protagonista con una visita approfondita al Gran Telescopio Canarias e con una bella escursione a piedi che permette di osservare fenomeni interessantissimi legati alla passata attività del vulcano Taburiente.
Durante il viaggio è poi prevista almeno un'osservazione del cielo al telescopio (non il Grantecan...e nemmeno il telescopio Galileo, ma un professionale e potente Celestron ;)

Nessun commento: